Diritto Bancario – Assegno falsificato – Responsabilità della Banca si può individuare solo nei casi in cui una tale alterazione sia rilevabile ictu oculi, sulla base di conoscenze dei bancario medio – Corte d’Appello di Firenze sent. 135/2018 del 17.1.2018
201801.31
Off
0

Diritto Bancario – Assegno falsificato – Responsabilità della Banca si può individuare solo nei casi in cui una tale alterazione sia rilevabile ictu oculi, sulla base di conoscenze dei bancario medio – Corte d’Appello di Firenze sent. 135/2018 del 17.1.2018

La Corte d’Appello di Firenze (con la recente sentenza n.135/2018 del 17.1.2018) conferma la decisione emessa dal Giudice di prime cure relativamente alla mancata responsabilità in capo all’Istituto bancario per il «pagamento di un assegno falsificato» in quanto una responsabilità della Banca si può individuare “solo nei casi in cui una tale alterazione sia rilevabile ictu oculi, sulla base di conoscenze dei bancario medio, il…

201712.14
Off
0

La P.A. costretta a risarcire a seguito delloccupazione abusiva di un immobile privato (Tribunale di Roma 14 novembre 2017, n.21347)

Il Tribunale di Roma (sentenza 14 novembre 2017, n. 21347) ha deciso di condannare il Comune relativamente a un caso di responsabilità della pubblica amministrazione alla quale viene contestata la violazione dell’obbligo giuridico di impedire l’altrui atto illecito consistente, nel caso di specie, nell’occupazione dell’immobile e soprattutto nel non tempestivo intervento per porre fine allo…

Il Comune non risponde dei danni conseguiti alla caduta nel cimitero (Corte di Appello di Lecce, sez. II, sentenza 12 ottobre 2017 n.1051)
201711.09
Off
0

Il Comune non risponde dei danni conseguiti alla caduta nel cimitero (Corte di Appello di Lecce, sez. II, sentenza 12 ottobre 2017 n.1051)

Il Comune non può essere ritenuto responsabile dei danni occorsi ad una cittadina, recatasi al cimitero per cambiare i fiori sulla tomba dei propri defunti ed inciampata su una tubatura dell’impianto di irrigazione presente nel terreno. La responsabilità oggettiva prevista ai sensi dell’art. 2051 del Codice Civile, invocabile anche nei confronti della Pubblica Amministrazione per…

Appalto privato – Nudus minister – Trib. Firenze, 09/03/2016
201605.23
Off
0

Appalto privato – Nudus minister – Trib. Firenze, 09/03/2016

L’appaltatore, poiché nell’esecuzione dei lavori appaltati opera in autonomia, con propria organizzazioneinmocean.ch ed apprestando i mezzi a ciò necessari, è, di norma, esclusivo responsabile dei danni cagionati a terzi nell’esecuzione dell’opera, salva l’esclusiva responsabilità del committente, se questi si sia ingerito nei lavori con direttive vincolanti, sì da ridurre l’appaltatore al rango di “nudus minister”,…

Spettegole Studio Legale, scrivo la presente per sapere se ho diritto ad ottenere il risarcimento del danno derivante da un trattamento estetico che mi ha causato dei danni fisici permanenti, trattamento in relazione al quale non ho ricevuto alcuna informazione circa i possibili esiti negativi e che certamente non mi sarei determinato a compiere laddove mi fossero stati correttamente illustrati dal centro cui mi ero rivolto.
201605.21
Off
0

Spettegole Studio Legale, scrivo la presente per sapere se ho diritto ad ottenere il risarcimento del danno derivante da un trattamento estetico che mi ha causato dei danni fisici permanenti, trattamento in relazione al quale non ho ricevuto alcuna informazione circa i possibili esiti negativi e che certamente non mi sarei determinato a compiere laddove mi fossero stati correttamente illustrati dal centro cui mi ero rivolto.

Gentilissimo, l’intervento meramente estetico, come tutti i trattamenti non indispensabili, necessita dell’autorizzazione del paziente tramite la sottoscrizione del c.d. “consenso informato” che riveste un’importanza sostanziale poiché rende legittimo l’intervento cui si riferisce configurandosi detto diritto all’informativa come un vero e proprio diritto della persona. Per essere condizione di legittimità dell’intervento il consenso deve essere effettivo, nel senso che il…

Nessun risarcimento se la caduta è avvenuta a causa di buca situata nella stessa via in cui l’attore risiede – Cassazione Civile n. 13930 del 6 Luglio 2015.
201603.01
Off
0

Nessun risarcimento se la caduta è avvenuta a causa di buca situata nella stessa via in cui l’attore risiede – Cassazione Civile n. 13930 del 6 Luglio 2015.

La Corte di Cassazione con sentenza n. 13930 del 6 Luglio 2015, ha stabilito che la presenza sull’asfalto di buche e sconnessioni varie non dà luogo al risarcimento dei danni qualora l’insidia era evitabile utilizzando l’ordinaria diligenza. A dire della Corte infatti, il caso fortuito tale da escludere la responsabilità della Pubblica Amministrazione ex art….

Per l’errore del medico di base risponde direttamente l’azienda sanitaria locale – Cass. civ. Sez. III, Sent., 27-03-2015, n. 6243
201603.01
Off
0

Per l’errore del medico di base risponde direttamente l’azienda sanitaria locale – Cass. civ. Sez. III, Sent., 27-03-2015, n. 6243

La Corte di Cassazione con una recente sentenza (Cass. civ. Sez. III, Sent., 27-03-2015, n. 6243) ha affermato un profilo di responsabilità diretta a carico delle A.S.L. innovativo, ossia la responsabilità ex art.1218 c.c. per l’errore commesso dal medico di base; nel caso di specie, il medico di famiglia era stato chiamato di mattina a…