201712.14
Off
0

La P.A. costretta a risarcire a seguito delloccupazione abusiva di un immobile privato (Tribunale di Roma 14 novembre 2017, n.21347)

Il Tribunale di Roma (sentenza 14 novembre 2017, n. 21347) ha deciso di condannare il Comune relativamente a un caso di responsabilità della pubblica amministrazione alla quale viene contestata la violazione dell’obbligo giuridico di impedire l’altrui atto illecito consistente, nel caso di specie, nell’occupazione dell’immobile e soprattutto nel non tempestivo intervento per porre fine allo stesso illecito.

Il Caso.

Un immobile viene occupato abusivamente e la proprietà richiede l’intervento degli organi pubblici per la liberazione.

La liberazione avviene ma solo a distanza di molto tempo.

La proprietà cita allora la pubblica amministrazione al fine di richiedere, in via principale, il risarcimento del danno ex art. 2043 c.c. (per mancati canoni che si sarebbero percepiti a fronte della locazione del bene; in subordine , si richiede il pagamento di un adeguato indennizzo ex art. 2041 c.c. tenuto conto “dell’ingiustificato arricchimento della pubblica amministrazione conseguente alla riallocazione impropria, a danno dei privati, dei costi delle politiche sociali gravanti sullo Stato” (così si legge nella sentenza, nella parte dedicata alle prospettazioni offerte dalle parti).

In corso di causa, viene riconosciuto il fatto che le forze di polizia (ministero dell’interno) sono sì intervenute ma tardivamente rispetto ai provvedimenti assunti dall’autorità giudiziaria penale conseguenti alla abusiva occupazione dell’immobile.  Di conseguenza viene riconosciuta la sussistenza del lamentato ritardo da parte dell’amministrazione pubblica, qualificandolo come illecito ai sensi e per gli effetti dell’art. 2043 c.c..

Sul danno risarcibile, il giudice ritiene che si debba far riferimento al cosiddetto danno figurativo, in relazione alla natura fruttifera del bene e al suo probabile valore locativo di mercato.

Di seguito il link alla sentenza del Tribunale di Roma

Sentenze

Allegati