NEWS DIRITTO BANCARIO – TRIBUNALE DI NAPOLI NORD (Sentenza n. 2527/19 pubblicata in data 26.9.19) – Onere della prova a carico del cliente nelle cause di anatocismo ed usura bancaria
201909.30
Off
0

NEWS DIRITTO BANCARIO – TRIBUNALE DI NAPOLI NORD (Sentenza n. 2527/19 pubblicata in data 26.9.19) – Onere della prova a carico del cliente nelle cause di anatocismo ed usura bancaria

Con la sentenza n. 2527/19 pubblicata in data 26.9.19,  il Tribunale di Napoli Nord in accoglimento delle eccezioni della Banca ha dichiarato la nullità della citazione condannando la società attrice alle spese del giudizio. La motivazione della sentenza, che recepisce le difese della Banca, è particolarmente interessante e può costituire un valido precedente nei giudizi…

GDPR NEWS – Privacy e danno da diffusione mediatica non autorizzata del proprio nominativo (Suprema Corte – Terza Sezione Civile, Ordinanza 13 febbraio 2018, n. 3426)
201909.02
Off
0

GDPR NEWS – Privacy e danno da diffusione mediatica non autorizzata del proprio nominativo (Suprema Corte – Terza Sezione Civile, Ordinanza 13 febbraio 2018, n. 3426)

In tema di trattamento dei dati personali, suscita particolare interesse una recente decisione della Suprema Corte di Cassazione (Ordinanza 13 febbraio 2018, n. 3426), la quale porta ad una notevole attenuazione del carico probatorio in capo al soggetto leso. Il tutto ha inizio con la diffusione, da parte di due emittenti televisive, del nominativo di…

NEWS DIRITTO BANCARIO – Trib di Sassari – sent. n.1037 del 05/08/2019 – anatocismo – onere della prova – deposito e/c continuativi
201909.02
Off
0

NEWS DIRITTO BANCARIO – Trib di Sassari – sent. n.1037 del 05/08/2019 – anatocismo – onere della prova – deposito e/c continuativi

Con la sentenza n. 1037/2019 pubblicata il 5.8.2019, il Tribunale Civile di Sassari, ha integralmente rigettato le domande della controparte condannandola al pagamento delle spese di lite e degli oneri accessori. La sentenza è interessante perché ribadisce il principio secondo cui spetta a chi propone in giudizio una domanda, provarne i fatti che ne costituiscono…

La mancata iscrizione del credito nei confronti della banca in bilancio assurge a indice della volontà di rinunciare a detto credito – Perdita della legittimazione processuale attiva e passiva – Tribunale di Firenze Sentenza n. 631/2019 pubbl. il 26/02/2019 RG n. 444/2012
201902.26
Off
0

La mancata iscrizione del credito nei confronti della banca in bilancio assurge a indice della volontà di rinunciare a detto credito – Perdita della legittimazione processuale attiva e passiva – Tribunale di Firenze Sentenza n. 631/2019 pubbl. il 26/02/2019 RG n. 444/2012

Lo Studio Legale CNTTV (Avv. Alessandro Tarducci) ottiene un’interessante decisione da parte del Tribunale di Firenze che, con la sentenza citata (Sentenza n. 631/2019 pubbl. il 26/02/2019 RG n. 444/2012), ha deciso per “l’estinzione della causa pendente avanti al Tribunale di Firenze, in quanto allo stato non può pronunciarsi alcuna sentenza nel merito per effetto…

Il sottotetto si presume di proprietà condominiale (Cass. civ. Sez. II, Ord., (ud. 23-11-2018) 05-02-2019, n. 3310)
201902.14
Off
0

Il sottotetto si presume di proprietà condominiale (Cass. civ. Sez. II, Ord., (ud. 23-11-2018) 05-02-2019, n. 3310)

In tema di condominio negli edifici, per tutelare la proprietà di un bene appartenente a quelli indicati dall’art. 1117 c.c. non è necessario che il condominio dimostri con il rigore richiesto per la rivendicazione la comproprietà del medesimo, essendo sufficiente, per presumerne la natura condominiale, che esso abbia l’attitudine funzionale al servizio o al godimento…

GDPR e Telemarketing indesiderato – Wind Tre sanzionata per 600 mila euro
201902.14
Off
0

GDPR e Telemarketing indesiderato – Wind Tre sanzionata per 600 mila euro

Il Garante per la Privacy ha ravvisato in capo a Wind Tre gravi violazioni della normativa sulla protezione dei dati personali nell’ambito delle attività di marketing telefonico, anche tramite sms, condannando la suddetta società al pagamento di una sanzione pecuniaria pari a 600 mila euro. Il Garante, con atto n. 21916/114323 del 20 luglio 2018,…

Pubblicità indesiderata nella cassetta della posta: occorre l’iscrizione nel Registro delle Opposizioni
201901.24
Off
0

Pubblicità indesiderata nella cassetta della posta: occorre l’iscrizione nel Registro delle Opposizioni

Dal 6 maggio 2019 parte l’opt out per il marketing cartaceo. Da quella data si potranno mandare lettere promozionali agli indirizzi presenti negli elenchi telefonici pubblici, a meno che l’interessato non abbia manifestato il suo dissenso, iscrivendo il suo recapito nel registro delle opposizioni, tenuto dalla fondazione Bordoni (www.registrodelleopposizioni.it). È questo l’effetto del dpr n….

GOOGLE non è responsabile dei commenti degli utenti (Tribunale di Milano, ord. n.36957/2018)
201901.18
Off
0

GOOGLE non è responsabile dei commenti degli utenti (Tribunale di Milano, ord. n.36957/2018)

NEWS – RESPONSABILITA’ DEI GESTORI DEI SITI PER LE INFORMAZIONI INSERITE DAGLI UTENTI – Il Tribunale di Milano, con l’ordinanza 36957/2018, in sede cautelare, ha  respinto il ricorso presentato da un’agenzia pubblicitaria che pretendeva la rimozione di alcuni commenti ospitati su un forum di Google in cui veniva accusata di condotte scorrette nei confronti degli…

Delega per il Gdpr, i punti forti e deboli: un primo giudizio (di Francesco Pizzetti)
201808.30
Off
0

Delega per il Gdpr, i punti forti e deboli: un primo giudizio (di Francesco Pizzetti)

La normativa transitoria. Quella sui dati sanitari. Il ruolo del Garante. Le (controverse) fattispecie penali. Una prima analisi, a cura di Franco Pizzetti, sul testo del decreto delegato, che presenta molte luci e qualche ombra Il 21 agosto 2018 dovrebbe essere definitivamente scaduta la delega contenuta nell’art.13 della legge 25 ottobre 2017 n.16 (legge di…

GDPR NEWS – Privacy violata: 960 mila euro di sanzioni a Tim Centinaia di utenze intestate a un cliente ignaro
201806.01
Off
0

GDPR NEWS – Privacy violata: 960 mila euro di sanzioni a Tim Centinaia di utenze intestate a un cliente ignaro

Il Garante privacy ha ordinato a Tim il pagamento di due sanzioni amministrative pari a  un importo complessivo di 960mila euro per violazioni alla normativa sulla protezione dei dati personali. La prima sanzione, di 800mila euro, conclude l’iter avviato dal reclamo di un ignaro utente che si è ritrovato intestatario di 826 linee di telefonia…