Risarcimento per processo amministrativo lungo anche senza istanza di prelievo
201605.25
Off
0

Risarcimento per processo amministrativo lungo anche senza istanza di prelievo

Per un processo amministrativo durato oltre 18 anni, la Corte Europea per i Diritti dell’Uomo ha condannato l’Italia malgrado anche la Cassazione avesse confermato che la richiesta di risarcimento fosse irricevibile perché i ricorrenti non avevano depositato l’istanza di prelievo (cioè l’istanza con cui si può segnalare l’urgenza del ricorso). Decisione: Sentenza Olivieri 17708/12, 17717/12,…

Appalto privato – Nudus minister – Trib. Firenze, 09/03/2016
201605.23
Off
0

Appalto privato – Nudus minister – Trib. Firenze, 09/03/2016

L’appaltatore, poiché nell’esecuzione dei lavori appaltati opera in autonomia, con propria organizzazioneinmocean.ch ed apprestando i mezzi a ciò necessari, è, di norma, esclusivo responsabile dei danni cagionati a terzi nell’esecuzione dell’opera, salva l’esclusiva responsabilità del committente, se questi si sia ingerito nei lavori con direttive vincolanti, sì da ridurre l’appaltatore al rango di “nudus minister”,…

201605.23
Off
0

Online Casinos Mit Paysafe Karte Zur Einzahlung

Online Casinos Mit Paysafe Karte Zur Einzahlung Abrams bekundete zur selben Zeit sein Interesse an einem neuen Star Trek Film. Diese Zahl ist schon sehr erstaunlich und daher sieht man auch sehr schnell warum das Interesse an Paypal Spielautomaten auch so groß ist. Auch im 2017 ist Paypal das Nonplusultra, wenn es um Bezahlen im…

201605.23
Off
0

E-Business Enhancement and Long run Points of views

E-Business Enhancement and Long run Points of views The introduction from the portable computers along with the net has revolutionized each and every of human being personal life as well as the methods organization is carried out has not been an exception to this rule. On account of its pace and functionality, the online world…

Buongiorno Avvocato, alla morte di mio padre, ho saputo che egli, con testamento per atto pubblico, ha nominato quale propria erede universale mia sorella. Considerato che gli unici eredi di mio padre siamo mia sorella ed io, ci sono degli strumenti a tutela della mia posizione? Marco G.
201605.21
Off
0

Buongiorno Avvocato, alla morte di mio padre, ho saputo che egli, con testamento per atto pubblico, ha nominato quale propria erede universale mia sorella. Considerato che gli unici eredi di mio padre siamo mia sorella ed io, ci sono degli strumenti a tutela della mia posizione? Marco G.

Egregio Signore, la legge, nell’ambito della successione testamentaria, riserva determinate porzioni del patrimonio del de cuius (defunto), ai c.d. legittimari, ossia ai congiunti più prossimi (coniuge, discendenti ed ascendenti, ecc.). Suo padre, con la nomina di sua sorella quale erede universale, ha violato la porzione di eredità, c.d. legittima, a Lei riservata quale legittimario. Pertanto, al fine di…

Spettegole Studio Legale, scrivo la presente per sapere se ho diritto ad ottenere il risarcimento del danno derivante da un trattamento estetico che mi ha causato dei danni fisici permanenti, trattamento in relazione al quale non ho ricevuto alcuna informazione circa i possibili esiti negativi e che certamente non mi sarei determinato a compiere laddove mi fossero stati correttamente illustrati dal centro cui mi ero rivolto.
201605.21
Off
0

Spettegole Studio Legale, scrivo la presente per sapere se ho diritto ad ottenere il risarcimento del danno derivante da un trattamento estetico che mi ha causato dei danni fisici permanenti, trattamento in relazione al quale non ho ricevuto alcuna informazione circa i possibili esiti negativi e che certamente non mi sarei determinato a compiere laddove mi fossero stati correttamente illustrati dal centro cui mi ero rivolto.

Gentilissimo, l’intervento meramente estetico, come tutti i trattamenti non indispensabili, necessita dell’autorizzazione del paziente tramite la sottoscrizione del c.d. “consenso informato” che riveste un’importanza sostanziale poiché rende legittimo l’intervento cui si riferisce configurandosi detto diritto all’informativa come un vero e proprio diritto della persona. Per essere condizione di legittimità dell’intervento il consenso deve essere effettivo, nel senso che il…

Volevo sapere avendo costruito a mie spese un muro di divisione interamente sulla mia proprietà se il mio vicino confinante può ritenersi comproprietario del muro. Grazie Antonello
201605.21
Off
0

Volevo sapere avendo costruito a mie spese un muro di divisione interamente sulla mia proprietà se il mio vicino confinante può ritenersi comproprietario del muro. Grazie Antonello

Ai sensi dell’art. 880 c.c. il muro di divisione si presume comune al proprietario del fondo vicino anche se tale presunzione può essere superata fornendo la prova contraria della proprietà esclusiva del muro. Nel suo caso non dovrebbe essere difficile fornire tale prova se come dice la realizzazione del muro è tutta all’interno del suolo a Lei appartenente….

Gentile Avvocato, Sono un libero professionista che lavora nel campo dell’informatica, ed ho un credito nei confronti di una azienda per la quale ho sviluppato un software. Purtroppo un paio di settimane fa l’azienda è andata in fallimento… Ho ancora qualche possibilità di farmi pagare?  Giulio C.
201605.21
Off
0

Gentile Avvocato, Sono un libero professionista che lavora nel campo dell’informatica, ed ho un credito nei confronti di una azienda per la quale ho sviluppato un software. Purtroppo un paio di settimane fa l’azienda è andata in fallimento… Ho ancora qualche possibilità di farmi pagare? Giulio C.

Egregio Signor Giulio Nel caso di fallimento di una società, il creditore deve necessariamente fare un ricorso al Tribunale ove è stata emessa la sentenza di fallimento, per ottenere la c.d. “ammissione al passivo fallimentare”. Una volta che il Suo credito sarà ammesso al passivo, Lei dovrà poi attendere che il Curatore Fallimentare proceda alla valutazione dell’attivo societario,…

Distinzione tra lavoro autonomo e lavoro subordinato (Corte di Cassazione, sez.. Lavoro, sentenza 19 febbraio 2016, N. 3303)
201605.21
Off
0

Distinzione tra lavoro autonomo e lavoro subordinato (Corte di Cassazione, sez.. Lavoro, sentenza 19 febbraio 2016, N. 3303)

AI fini della distinzione tra lavoro autonomo e subordinato, non si deve prescindere dalla volontà delle parti contraenti, e, sotto tale profilo, va tenuto presente il “nomen iuris” utilizzato dalle parti; tuttavia, si deve, altresì, tenere in considerazione il comportamento complessivo delle parti medesime, anche posteriormente alla conclusione del contratto, ai sensi dell’art. 1362, secondo comma,…

Sulla remunerabilità del c.d. “tempo tuta” (Cassazione Civile, sez. Lavoro, sentenza 26/01/2016, n° 1352)
201605.21
Off
0

Sulla remunerabilità del c.d. “tempo tuta” (Cassazione Civile, sez. Lavoro, sentenza 26/01/2016, n° 1352)

“L’eterodeterminazione del tempo e del luogo ove indossare la divisa o gli indumenti necessari per la prestazione lavorativa, che fa rientrare il tempo necessario per la vestizione e svestizione nell’ambito del tempo di lavoro, può derivare dall’esplicita disciplina d’impresa, o risultare implicitamente dalla natura degli indumenti da indossare o dalla specifica funzione che essi devono assolvere nello svolgimento della…